Occupazione del suolo pubblico e pagamento del canone unico - Comune di San Giovanni Lupatoto

Tributi Comunali | Occupazione del suolo pubblico e pagamento del canone unico - Comune di San Giovanni Lupatoto

Occupazione del suolo pubblico e pagamento del canone unico

 

Il nuovo canone unico in vigore dal 1/1/2021 è il tributo che deve essere corrisposto per le occupazioni di spazi e aree pubbliche appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune, nonché di aree private gravate da servitù di pubblico passaggio.

Le occupazioni di spazi e aree pubbliche si distinguono in:

  • Permanenti, occupazioni di carattere stabile aventi durata uguale o superiore all’anno;
  • Temporanee, occupazioni di durata inferiore all’anno, anche se ricorrenti. Sono ricorrenti le occupazioni le cui concessioni sono rilasciate per periodi che si ripetono.


Qualsiasi occupazione di spazi e aree pubbliche deve essere preventivamente autorizzata dal comune.

La domanda per ottenere la concessione di suolo pubblico deve essere presentata:

  • per le occupazioni di emergenza occorre darne immediata comunicazione a Polizia Municipale;
  • per le occupazioni temporanea di spazi ed aree pubbliche (strade, piazze, ecc.) occorre rivolgersi al Corpo di Polizia Municipale;
  • per l’occupazione temporanea di spazi ed aree a verde di proprietà comunale occorre rivolgersi al Settore Tecnico – Unità Servizi;
  • per l’occupazione permanente con chioschi, edicole, nonché occupazione con antenne televisive e per la telefonia mobile occorre rivolgersi al Settore Tecnico-Ufficio Patrimonio;
  • per il commercio su aree pubbliche e le occupazioni con distributori di carburante,e per l’esposizione di merce, le occupazioni per l’esercizio di arti e mestieri girovaghi occorre rivolgersi all’Ufficio Commercio;
  • per le occupazioni permanenti ad uso plateatico effettuate da bar, ristoranti, gelaterie, ecc… occorre rivolgersi al Servizio Tributi;
  • per le occupazioni riguardanti lavori edili, installazioni, ingombri o depositi occorre rivolgersi all’Ufficio Edilizia Privata;
  • per le occupazioni realizzate con passi carrabili, è necessario rivolgersi al Corpo Polizia Municipale.

In seguito all’ottenimento dell’autorizzazione rilasciata dagli uffici competenti occorre presentare, se necessario, apposita denuncia ai fini dell’applicazione del canone patrimoniale unico ed effettuare il relativo versamento.

Per tutto ciò che concerne la presentazione della denuncia ed i pagamenti del nuovo canone patrimoniale unico di occupazione del suolo pubblico successivamente al rilascio dell’autorizzazione o concessione, l’ufficio competente è:
ditta Appaltatrice ICA SRL - con ufficio sito in San Giovanni Lupatoto - Via F. Garofoli, 69 (angolo Via Pasubio)
Telefono 045/8778649
Fax 045 4594857
Indirizzo di posta elettronica: ica.sglupatoto@icatributi.it

Orario ufficio:
Lunedì, Mercoledì e Giovedì: dalle ore 9:00 alle ore 13:00
Martedì: dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00
Venerdì: dalle ore 15:00 alle ore 17:00
Sabato: dalle ore 9:00 alle ore 12:00

ITER PROCEDURALE

La richiesta di occupazione, redatta in bollo, salvo esenzioni di legge, debitamente sottoscritta dal richiedente in persona o dal legale rappresentante deve indicare:

  • nel caso di richiedente persona fisica o di impresa individuale, l’indicazione delle generalità, residenza o domicilio legale e del codice fiscale;
  • nel caso di richiedente diverso dalla persona fisica, la denominazione o ragione sociale, la sede legale e amministrativa, il codice fiscale, nonché le generalità del legale rappresentante o dell’amministratore anche di fatto;
  • l’ubicazione esatta e la superficie del tratto di area pubblica che si chiede di occupare;
  • l’oggetto dell’occupazione, i motivi a fondamento della stessa, il tipo di attività che s’intende svolgere e i mezzi con cui s’intende occupare, la descrizione dell’opera o dell’impianto che s’intende eseguire e le modalità d’uso;
  • il periodo per il quale la concessione viene domandata e la frequenza dell’occupazione;


Si allegheranno inoltre al modulo:

  • Planimetria in scala adeguata evidenziante l’ubicazione dell’area con indicazione degli ingombri delle occupazioni e degli spazi viari che restano transitabili da veicoli e pedoni o fotografie dell’area in cui si effettuerà l’occupazione.


DETERMINAZIONE DEL CANONE

Il canone è dovuto dal titolare dell’atto di concessione o, in mancanza di questo, dall’occupante di fatto.

Il canone viene determinato applicando la tariffa individuata per la tipologia di occupazione e categoria di ubicazione ed è commisurato alla durata dell’occupazione e alla superficie occupata.

Le tariffe del nuovo canone unico sono state approvate con deliberazione della Giunta Comunale n. 7 del 20/01/2021.

Il canone unico per le occupazioni permanenti è determinato in ragione dell’anno solare, indipendentemente dalla data d’inizio o di termine delle stesse e non è frazionabile.

Le occupazioni temporanee sono soggette al pagamento di una tassa giornaliera ovvero oraria.

Si ricorda che nessuna tassa è dovuta per i partiti politici che occupano il suolo pubblico per una superficie fino a 10 mq.


PAGAMENTO DEL CANONE PATRIMONIALE UNICO

Per le occupazioni permanenti, il pagamento del canone deve essere effettuato:

  • per il primo anno, all’atto del rilascio della concessione;
  • per gli eventuali anni successivi la ditta appaltatrice ICA SRL invia al domicilio il bollettino per il pagamento (o modello F24) che riporterà l'indicazione del termine di pagamento.

 

Di seguito si indica il link per eseguire il pagamento tramite PagoPa attivo sul portale online di Ica Srl: https://secure.icatributi.it/apiV1/portale/?ent=Nzg1Ng==

In alternativa è possibile effettuare il pagamento on-line utilizzando il seguente codice IBAN: IT98 U 05034 59770 000000005209 dedicato alla riscossione del canone unico (occupazione suolo pubblico).

Per le occupazioni temporanee, il canone deve essere versato in anticipo e contestualmente al rilascio della concessione.

Il canone deve essere corrisposto in unica soluzione. E’ possibile il versamento in quattro rate trimestrali anticipate, qualora l’ammontare del canone permanente superi Euro 500,00.

La prima rata deve comunque essere corrisposta all’atto del rilascio della concessione.

In caso di mancato pagamento anche di una sola rata, la concessione decade.

Il nuovo Regolamento che istituisce il Canone Unico dal 2021 è stato approvato con delibera del Consiglio Comunale n. 3 del 19/01/2021.

 


Allegati

Tariffe Canone Unico anno 2021

Regolamento Canone Unico (in vigore dal 1/1/2021)

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (0 valutazioni)